Misure “timide” per agricoltura, serve più coraggio dal Governo

Dalle prime informazioni acquisite, guardando al disegno di legge di stabilità e alle misure dedicate al comparto agroalimentare, sembrerebbe che il Governo, ancora una volta, abbia pensato a misure “timide” per il settore agricolo.

Attendiamo, certo, di leggere il testo definitivo che non è stato ancora messo a punto dal MEF. Spero proprio ci sia un cambio di passo da parte del Governo con scelte più coraggiose, investendo sull'agricoltura, che più di altri settori ha saputo tenere in questa fase di crisi.
Ci fanno ben sperare il ri-finanziamento del Fondo di Solidarietà Nazionale e della legge 499/99 e, se anche questa misura dovesse essere confermata, la decisione di reintrodurre le agevolazioni per la piccola proprietà contadina.
Come pure, ritengo opportuno l'inserimento di norme di favore per l'affitto dei terreni ai giovani e potrebbe rappresentare un opportunità per i giovani agricoltori anche il piano di dismissioni immobiliari annunciato dal Presidente Letta a copertura della manovra che renderebbe disponibili terreni per la coltivazione.

Naturalmente sarebbe sempre ancora troppo poco, certamente non sufficiente per invertire una tendenza e assicurare un ritorno alla crescita e allo sviluppo stabile del settore”.

  • Pubblicato in Notizie

Attendere l'interdizione? Impossibile, quando arriverà però dovremo rivotare

Dal Pdl si vocifera di un possibile rinvio della seduta. E' così?
Non ne sono a conoscenza. Il fatto che l’Assemblea del Senato sia stata sconvocata semmai agevola i nostri lavori e da certezza sui tempi. I termini sono stretti: entro 20 giorni dal 4 ottobre la relazione deve essere nella disponibilità del Presidente del Senato e negli stampati.

Il Pdl lamenta un accanimento sul suo leader, costretto ai servizi sociali e ora in bilico al Senato.
Ovviamente le modalità di espiazione della condanna non sono di nostra competenza. Ma voglio chiarire un punto: si è parlato di accanimento della Giunta a proposito della tempistica. È uno slogan che non rispetta i fatti. Non abbiamo usato il bilancino da farmacista per termini e scadenze: abbiamo garantito ben 20 giorni iniziali per la difesa, abbiamo dato i tempi richiesti al relatore per la proposta, con Grasso abbiamo stabilito la seduta pubblica non alla esatta scadenza dei 10 giorni; io stesso ho convocato per oggi, non una settimana fa, la Giunta.

Perchè propone la decadenza immediata?
Non sono io a proporre. La maggioranza della Giunta ha già deciso di proporre all’assemblea la mancata convalida (decadenza) del senatore Berlusconi applicando la legge. La mia relazione ricostruisce solo i fatti e richiama norme e giurisprudenza, anche straniera. Solo argomentazioni di merito.

Interdizione ormai prossima. Perchè non si poteva aspettare quell'esclusione obbligatoria dei magistrati?
Francamente è una questione che non capisco. Primo perché incandidabilità e interdizione sono istituti diversi, con effetti differenti. Secondo, perché la decisione della Cassazione ha reso applicabile solo l’incandidabilità sopravvenuta e non ancora l’interdizione, quindi la Giunta era obbligata a iniziare da lì. Infine, la decadenza da interdizione deve seguire le stesse procedure parlamentari: come dimostra il caso Previti, anche dopo la condanna definitiva alla pena dell’interdizione dai pubblici uffici ( in quel caso addirittura perpetua) è sempre la Camera di appartenenza a dover pronunciare la decadenza.

Rinvio alla Consulta e in Lussemburgo della legge Severino. Non sarebbe stata un'utile via di fuga?
La Giutna non è un "giudice a quo" per sollevare un incidente di costituzionalità, nè può (“da giudice a giudice”) decidere un rinvio pregiudiziale di tipo interpretativo alla Corte di Giustizia.

Si aspetta sorprese dal voto?
La Giunta non deve rivotare decisioni già prese, ma approvare le motivazioni della mia relazione, che ho voluto tenere sui binari tecnici, senza dissertazioni storico-politiche. Sono fiducioso che questo possa essere apprezzato. Magari la sorpresa potrebbe essere qualche espressione positiva anche di esponenti che hanno sostenuto la tesi della convalida.

In aula si può creare uno schieramento salva Silvio?
Sin dall'inizio, forse ingenuamente ma convintamente, ho detto che sarebbe un segnale di grande civiltà parlamentare se i gruppi trovassero una soluzione unanime, magari anche chiedendo a Grasso di adottare il voto palese. Sarebbe un segnale di sintonia con i cittadini che ci chiedono trasparenza. Allo stesso modo sarebbe un'inutile forzatura modificare il Regolamento sulle modalità di voto per questa circostanza.

Intervista di Liana Milella su La Repubblica del 14 ottobre 2013

  • Pubblicato in Notizie

Giunta: mercoledì sera il voto sulla proposta di Augello

Questo pomeriggio, la Giunta ha operato in un clima vivo ma risolutivo. Come auspicato, in apertura di seduta, ho ricevuto dai capigruppo dei principali partiti presenti in Giunta una bozza d'intesa sul calendario e l'ho sottoposta alla valutazione di tutti i componenti.
La decisione sulla calendarizzazione delle successive sedute, comprese le fasi di dichiarazione del voto e di voto, è stata assunta all'unanimità. E' una decisione che va rispettata e che ci consentirà di arrivare al voto sulla proposta del relatore Augello, improrogabilmente, mercoledì sera. Nel frattempo ascolteremo i 21 componenti che hanno chiesto di intervenire nella fase di discussione generale

  • Pubblicato in Notizie

Giunta: mercoledì sera il voto sulla proposta di Augello

Questo pomeriggio, la Giunta ha operato in un clima vivo ma risolutivo. Come auspicato, in apertura di seduta, ho ricevuto dai capigruppo dei principali partiti presenti in Giunta una bozza d'intesa sul calendario e l'ho sottoposta alla valutazione di tutti i componenti.
La decisione sulla calendarizzazione delle successive sedute, comprese le fasi di dichiarazione del voto e di voto, è stata assunta all'unanimità. E' una decisione che va rispettata e che ci consentirà di arrivare al voto sulla proposta del relatore Augello, improrogabilmente, mercoledì sera. Nel frattempo ascolteremo i 21 componenti che hanno chiesto di intervenire nella fase di discussione generale

  • Pubblicato in Notizie
Sottoscrivi questo feed RSS

Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza nell'uso di questo sito. I cookie su questo sito vengono usati per le operazioni essenziali e per il corretto funzionamento del sito stesso. Per avere maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy.

Continuando la navigazione accetterai l'uso di questi cookie.

EU Cookie Directive Module Information