Incostituzionalità Porcellum: abrogazione solo pro futuro, il Senato ha già convalidato gli eletti

Il dispositivo della sentenza della Consulta è molto chiaro, ma è doveroso attendere la pubblicazione integrale della sentenza, dalla quale comunque dipenderà la decorrenza dei relativi effetti giuridici, come ha opportunamente chiarito la stessa Corte.
Intanto, però, credo si possa provare a fare qualche considerazione su due aspetti interessanti. Per quanto concerne le elezioni del Senato del febbraio 2013, va chiarito che all'epoca era pienamente vigente la legge n. 270 del 2005. L'annullamento per incostituzionalità di questa legge avverrà, quindi, solo dopo la pubblicazione della sentenza di oggi della Corte Costituzionale. Vi è di più: rileggendo l'ordinanza di rimessione della Corte di cassazione del maggio 2013, si evince che l'avvocato Aldo Bozzi ha presentato, in primo grado, il ricorso arrivato poi alla Cassazione nel maggio 2009. Pertanto, la retroattività degli effetti della sentenza potrebbe aversi solo con riferimento alle elezioni svolte nel 2008, fattispecie concreta da cui ha tratto origine la pronuncia della Corte Costituzionale. Per il resto l'abrogazione non potrà che avvenire "pro futuro".
Ad ogni buon grado, anche con riferimento ad alcune affermazioni di costituzionalisti, avvenute nelle settimane scorse, trovo utile far presente che il Senato ha già convalidato i risultati elettorali di 19 Regioni, al netto della Regione Molise per la quale si è ritenuto necessario attendere gli esiti della procedura sulla intervenuta incandidabilità del senatore Berlusconi; Regione Molise in cui tuttavia non si applica il premio di maggioranza, avendo solo due eletti. Resterebbero ancora da convalidare, infine, solo i senatori eletti nella Circoscrizione Estero, per la quale però vige una legge diversa, con voto di preferenza e senza premio di maggioranza.

Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza nell'uso di questo sito. I cookie su questo sito vengono usati per le operazioni essenziali e per il corretto funzionamento del sito stesso. Per avere maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy.

Continuando la navigazione accetterai l'uso di questi cookie.

EU Cookie Directive Module Information