A Lecce risultato storico, bene anche Molfetta e poi Taranto

Lecce fino a ieri rappresentava una sorta di fortino inespugnabile del centrodestra in Puglia, pertanto dobbiamo essere soddisfatti per aver raggiunto il ballottaggio a cui è giunta la coalizione di centrosinistra guidata da Carlo Salvemini che ci ha consentito di agganciare un obiettivo importante come non avveniva da 20 anni. Non era affatto semplice né scontato, è un risultato storico del quale dobbiamo essere orgogliosi e che deve servire da sprone per dare fondo a tutte le energie in questi 15 giorni che ci separano dal secondo turno. L’impulso dato dai leccesi ci dà coraggio, questa volta possiamo davvero compiere l’impresa di strappare la città al centrodestra. E’ un traguardo a portata di mano.

Dobbiamo rimetterci a lavoro già da subito per completare il percorso che ci ha visto piazzare ottimi risultati anche in città come Taranto, che si presentava come realtà complessa e difficile per comporre una proposta solida di centrosinistra, e poi Molfetta, per la quale Tommaso Minervini ha saputo mettere insieme e tenere unito un centrosinistra ampio e plurale. Dobbiamo riconoscere e riconoscerci anche nei risultati di alcuni importanti centri come Monte Sant’Angelo, nel foggiano, Bitonto e Leverano ai quali abbiamo contributo realizzando l’elezione di consiglieri comunali.

Ora, dobbiamo restare ben concentrati su queste due settimane che portano al turno di ballottaggio, che è una nuova partita e dobbiamo dare il massimo per portare a casa il risultato, partendo da una consapevolezza che deriva anche dalle evidenze di queste ore: quando il centrosinistra si presenta unito, è in grado di generare una proposta credibile e convincente che è competitiva e riesce a crerare un argine contro populismi e destre.

  • Pubblicato in Notizie

Con La Puglia in Più nuovo capitolo

Ringrazio i cittadini pugliesi che hanno scelto di recarsi alle urne, esercitando il diritto al voto.  E ringrazio tutti i nostri candidati e candidate nelle liste de La Puglia in più, del centro sinistra e delle liste civiche e, soprattutto, i nostri elettori.
I risultati sono a macchia di leopardo ma esprimono indicazioni importanti che sarebbe un errore non considerare, anche in prospettiva dei ballottaggi. Ci dicono che il movimento è stato spesso significativo nel risultato del centro sinistra, a Nardò come in Capitanata. Ci dicono chiaramente che il fenomeno populista in Puglia è significativamente contenuto, anche grazie agli echi di una buona amministrazione del centrosinistra nell'ultimo decennio, ad iniziare da quella regionale.  Dicono, inoltre, che lo schieramento democratico, progressista e plurale può continuare ad essere un progetto robusto, di prospettiva e vincente per i pugliesi e la Puglia, quando resta fedele ai suoi valori.
Dalla Puglia arrivano segnali di analisi utili per tutta l’Italia. I risultati confermano la sconfitta di un’ipotesi di Partito Democratico che guarda a destra, spesso ad una destra impresentabile. E allo stesso modo non incoraggiano l’ipotesi di una sinistra radicale, rancorosa e litigiosa, indisponibile ad assumere funzioni e responsabilità di governo nell’interesse superiore delle nostre comunità, checché provi a dire qualcuno, approfittando qua e là di qualche coincidenza del tutto casuale, per sostenere progetti identitari, già sconfitti dall'elettorato.
Il nostro movimento La Puglia in più apre un nuovo decisivo capitolo fatto di forte iniziativa politica, rivolta a risolvere i problemi che soffre la nostra comunità. Da oggi ci batteremo con ancora maggiore impegno, ad iniziare dai ballottaggi, per rilanciare un percorso di sviluppo economico avanzato, innovativo ed eco-sostenibile, inclusivo e capace di soddisfare il bisogno di giustizia sociale e solidarietà verso la sofferenza, per il lavoro e contro la povertà. Ci batteremo perché, a tutti i livelli istituzionali, Regione compresa, la politica torni ad assumere il ruolo di guida, cambiando e rendendo più veloce il ritmo della propria azione. Inizia una nuova fase, anche per noi.
  • Pubblicato in Notizie
Sottoscrivi questo feed RSS

Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza nell'uso di questo sito. I cookie su questo sito vengono usati per le operazioni essenziali e per il corretto funzionamento del sito stesso. Per avere maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy.

Continuando la navigazione accetterai l'uso di questi cookie.

EU Cookie Directive Module Information