Porto di Otranto sia opportunità per crescere

Si è concluss la Conferenza dei Servizi odierna con l'approvazione del nuovo Porto turistico di Otranto. Sono felice per il brillante risultato sin qui raggiunto, ora dobbiamo costruire un'opportunità a favore di uno sviluppo sostenibile, consolidando e migliorando il tessuto economico locale.

Sono felice perché da amministratore regionale ho lavorato affinché il progetto si realizzasse con quei correttivi tali da non pregiudicare tutto ciò che Otranto rappresenta e ha saputo esprimere in tema di equilibrio ambientale e aspetto paesaggistico. L'approvazione del nuovo Porto Turistico, arricchito delle modiche apportate nei vari passaggi, rappresenta la volontà di guardare avanti, verso la costruzione di un futuro in cui l'uomo torna protagonista di scelte di trasformazione sostenibile del territorio.

Manca solo l'accordo di programma, oramai tappa obbligata. Le procedure di approvazione sono state lunghe e sono state caratterizzate da momenti di discussione e di tensione, necessari al perfezionamento di un'opera strategica per l'intero territorio salentino, ma nel contempo in grado di incidere positivamente sui valori paesaggistici e ambientali, e in maniera mirata e significativa. La Regione Puglia ha avuto una parte importante nell'iter che ha portato all'approvazione e lo ha manifestato anche nel tavolo tecnico tenutosi a Roma, prodromico per la decisione del Consiglio dei Ministri che ha definitivamente concluso l'iter autorizzativo dell'opera.

Ora parte una nuova fase, quella attuativa, in cui gli enti pubblici e gli operatori economici assumeranno un ruolo ancor più decisivo. E sarà tanto più importante se saprà essere occasione di crescita per l'intera Comunità, anche attraverso l'adozione di procedure trasparenti e condivise. La costruzione e la futura gestione del Porto turistico di Otranto può offrire nuove occasioni di lavoro, ma deve al contempo essere strumento di salvaguardia dell'ambiente come opportunità di professionalizzazione e crescita per le nuove generazioni.

Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza nell'uso di questo sito. I cookie su questo sito vengono usati per le operazioni essenziali e per il corretto funzionamento del sito stesso. Per avere maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy.

Continuando la navigazione accetterai l'uso di questi cookie.

EU Cookie Directive Module Information